La filtrazione aria in campo industriale

Nella progettazione di un qualsiasi impianto industriale, l’installazione di appropriati sistemi di filtrazione aria è un elemento essenziale del lavoro: le ragioni sono molteplici e importanti, e cercheremo di riassumerle brevemente.

Perchè ci occorrono sistemi di filtrazione dell’aria?

La necessità di filtri per l’aria deriva da una condizione inevitabile del lavoro industriale, ossia l’immissione nell’atmosfera – e più direttamente, nell’aria in circolo in un impianto o stabilimento – di polveri, liquidi nebulizzati, e in genere particolati di tipo organico o inorganico, a seconda della tipologia d’industria interessata.

Invisibili a occhio nudo, queste particelle di vario genere sono però inquinanti, e in molti casi pesantemente tossiche per l’organismo; e com’è facile immaginare, prima ancora di costituire un problema per l’ambiente circostante, lo rappresentano per i polmoni e le vie respiratorie di chi nell’impianto lavora ogni giorno. Sono numerosi i disturbi che l’inquinamento presente nell’aria non filtrata può causare, e di diversa gravità: da semplici irritazioni delle mucose, infatti, è possibile arrivare persino al cancro, come recentemente dimostrato da diversi studi. Oltre a far sì che molti governi abbiano promulgato leggi per limitare il livello massimo di emissioni, questa situazione ha anche portato numerosi obblighi in merito alla necessità di filtrare da tutte le particelle inquinanti tali emissioni. La filtrazione aria è quindi una necessità ecologica, etica, sanitaria e anche legale.

Ma quali filtri vanno usati?

Qui la risposta si fa estremamente complessa. Le situazioni di applicazione, come abbiamo detto, sono numerosissime, e quindi sono altrettanto numerose le tipologie di sistemi di filtrazione aria disponibili sul mercato. Tuttavia una categoria di filtri molto diffusa e popolare, dalle prestazioni genericamente riconosciute come ottime, è quella identificata dalla sigla HEPA – High- Efficiency Particulate Air filters , ossia “filtri aria per particolato ad alta efficienza”. In questi dispositivi sono previsti ben tre livelli separati di filtrazione aria, ciascuno dei quali va a sottrarre dal flusso particelle di dimensioni sempre più ridotte, con il risultato finale di un’aria purificata al 99.97%. Nell’industria, fatti salvi casi particolari che richiedono filtri più specifici, sono una delle categorie più rappresentate e presenti.

Per maggiori informazioni puoi cliccare qui.

Related Post