[17-06-2012] Non c’è Europa senza Grecia

di Lorenzo Cuocolo, docente di Diritto costituzionale, Università Bocconi

Per chi pensa che il voto in Grecia conti più dei campionati europei;
Per chi pensa ai ragazzi della JEF, quelli degli anni ’50, come… sì, come a degli eroi;
Per chi, almeno una volta, ha ascoltato ‘Ragazzo dell’Europa’ con i brividi;
Per chi ha fatto l’Erasmus e si è fatto capire anche se non sapeva la lingua;
Per chi sa chi erano Alcide De Gasperi, Robert Schuman e Jean Monnet;
Per chi, all’immigration di NYC, mostra con orgoglio il suo passaporto UE;
E non farebbe cambio;
Per la memoria di chi ha rotto le frontiere a Ponte San Luigi, perché insieme è meglio;
Perché Europa è meglio;
Per chi pensa che Carlo Azeglio Ciampi ci abbia fatto un grande regalo;
Per chi è convinto che Monti ed i suoi Ministri stiano facendo altrettanto;
Per chi vuole costruire e non distruggere;
Per chi vuole che i suoi figli siano europei, oltre che italiani;
Per chi non si arrende ai numeri, e crede nella storia e negli uomini;
Per chi ha fatto il liceo classico;
Per chi ha visto il Partenone e non riesce a pensare ad un’Europa senza Grecia;
Per tutti noi, oggi è una bella giornata.